WERIAN – ANIMIST

Condividi questo articolo..
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

Dopo aver rilasciato varie demo e una compilation, la band tedesca Werian esordiscono con il loro primo full-length album con Animist, rilasciato tramite l’etichetta discografica Eisenwald.

 

Registrato in una sessione live al Nürnberg’s Tonstudio Katzer (Venenum), “Animist” è l’espressione di tre tracce doom metal composte usando solo strumenti analogici, così da far sembrare il suono il più organico possibile. La band combina nelle loro tracce atmospheric black metal e doom metal, con parti psichedeliche derivanti da desert rock e jazz fusion.

 

Le tre tracce, che sono lunghe da circa 13 minuti a circa 18 minuti ciascuna, lasciano per la maggior parte del tempo spazio alla musica più che alla parte cantata in growl, cercando quindi di coinvolgere maggiormente l’ascoltatore tramite la melodia.

 

In tutto l’album, ben mixato e di piacevole ascolto, l’ascoltatore può risultare catturato da melodie tipiche del doom e che riportano un pochino agli anni ‘70. Il passaggio da melodie più lente a pezzi più aggressivi può suscitare emozioni particolari nell’ascoltatore, specialmente per gli amanti del genere che potranno senza dubbio apprezzare le varie tracce.

 

Menzione speciale per March Through Ruins: sarà anche a causa del genere musicale, ma la traccia ci ha dato veramente la sensazione di passeggiare attraverso le rovine di un mondo ormai disabitato. Ma la musica è soprattutto anche questo: sensazioni e interpretazioni personali.

 

Tracklist

  1. Hex (12:56)
  2. Blade of Heresy (14:26)
  3. March through Ruins (17:46)

Total playing time: 45:08

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *