MINE’S DOOM – NEW HOLOGRAPHIC UNIVERSE

Condividi questo articolo..
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ci sono luoghi che fanno parte della storia di tutti noi, in cui si sono versati sudore, lacrime e sangue, luoghi che avrebbero tanto da raccontare, ma oggi ci sono cinque ragazzi che lì ci sono nati, portano con onore il loro nome e ad oggi il sound che proviene dalle antiche Miniere di Montevecchio, a Guspini in Sardegna, proviene dal combo dei MINE’S DOOM e dal loro primo full-lenght NEW HOLOGRAPHIC UNIVERSE.
Chi è scettico sul fatto che un album autoprodotto non possa avere un buon sound, deve ascoltare questo album e ricredersi, perchè il lavoro minuzioso che è stato fatto dalla band e soprattutto dal chitarrista Mirko Atzori, che ha registrato, mixato e masterizzato, è di ottimo livello. Otto tracce con una linea ben salda, aperte dall’intro che da il nome all’album, che ti cattura e ti introduce emotivamente nel viaggio stoner di NHU dove si percepisce tutto il potenziale dei minerari, fatto di riff potenti e decisi, mai banali nella struttura e capaci di passare dalle più spinte KOMOK e Cyclone alla atmosferica StonerLand, dove perdersi e immergersi nei propri pensieri, per poi chiudere in bellezza con Miles Away, ritmata, veloce e travolgente. Qui non si è lasciato nulla al caso e lo si può sentire e percepire nei 45 minuti di un disco che è stato strutturato in maniera maniacale, i suoni ricercati, la voce possente di Memo alternata da cori ammalianti, le chitarre di Mirko e Alessio perfettamente amalgamate con la linea di basso disegnata da Filippo e Carlo che dietro la batteria è un martello che non sbaglia mai un colpo.
Ho avuto il piacere di vederli personalmente dal vivo e posso testimoniare che da questa parte del palco, il muro di suono creato dai MINE’S DOOM spettina veramente, ti rende partecipe con le sue ritmiche incalzati e cattura l’attenzione con i suoi riff atmosferici. Sono entrati a far parte dell’underground musicale in punta di piedi con NHU, e se queste sono le premesse per una band giovane come loro, con un primo disco autoprodotto, che sta girando in lungo e in largo la bella isola a suon di live, varcare il mare è il prossimo passo per creare quel seguito di fans che intraprenderà il viaggio insieme a loro, in questo atmosferico, potente e nuovo universo olografico.

MINE’S DOOM:
Carlo – Drums
Alessio – Chitarra
Mirko – Chitarra
Filippo – Basso
Memo – Voce e testi
Artwork by INKLINE
Contatti:
https://www.facebook.com/minesdoomband
https://minesdoom.bandcamp.com/

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner" o qui.

Open in Spotify

Autore dell'articolo: LucaRock

Stay Connected! Stay Rock!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *