METALL – METAL FIRE

Condividi questo articolo..
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leggo direttamente dalla bio della band che è arrivata in allegato a questo disco che la band è nata nel 1982 (quindi esiste da prima di molti lettori delle nostre recensioni), per un lungo periodo si è fermata ma è ritornata a fare dischi e ora, i “METALL” nel 2019 escono con questo nuovissimo “METAL FIRE”.

Old school è la prima cosa che viene in mente sin dalle prime note di questo disco, immaginate una specie di “Capitan America” che è rimasto ibernato per tanto tempo e poi è tornato a diventare quell’eroe che tutti conosciamo, il tutto in versione metal. Direttamente dalla Germania, i “METALL” propongono un metal molto classico, sembra davvero di sentire un disco uscito negli anni 80 con chitarre graffianti e voce pulita.

Il disco di per se non è male, certo, un po’ anacronistico ma sicuramente il risultato è buono anche se i più cattivi penseranno che è uscito con 30 anni di ritardo rispetto al periodo in cui questo tipo di sound andava per la maggiore.

La cosa evidente è che questo disco è appena uscito, il sound sarà anche vecchio e lo stile molto old school ma alla fine il tutto funziona e funziona anche bene. I pezzi sono massicci e graffianti e i “METALL” ci danno dentro di brutto.

Metal Maniacs” che apre il disco (oltre che per il titolo) sembra uscita da un disco degli “EXCITER”, potente e veloce, ruvida e potente e il resto del disco segue esattamente la stessa scia sonora, “heavy metal” di quello puro senza additivi aggiunti.

Un disco piacevole soprattutto per quei vecchi cuori metallari come me che con questi dischi ricordano (talvolta con una lacrimuccia) quel periodo d’oro in cui si respirava l’appartenenza a qualcosa di particolare e speciale.

Bando alle ciance e alla nostalgia, questo disco dei “METALL” non sarà innovativo, non sarà nulla di nuovissimo ma mi piace, mi piace poter dire che il vecchio cuore metallaro di una volta continua a battere forte anche con cose che riportano piacevolmente alla mente un tempo che fu.

Per questo, e per mille altri motivi vi consiglio di procurarvi questo “METAL FIRE” dei “METALL”che esce per “IRON SHIELD RECORDS”, immaginatevelo come un moderno e sonoro “Steve Rogers” che indossa giubbotto in pelle e borchie e vi affianca ai vostri concerti preferiti.

Tracklist

1. Metal Maniacs 4:46

2. What is Real 4:24

3. Master Key 5:29

4. Stay for a Night to Pray 7:04

5. Hold the Line 4:22

6. Beneath my Mind 4:01

7. Easy Rider 4:04

8. Metal for you 2:45

9. Easy Rider 4:04 (German Version

METALL

Joel Stieve Dawe – Vocals

Christian Beyer – Guitar

Ben – Guitar

Sven Rappoldt – Bass

Marco Thäle – Drums

Autore dell'articolo: DaveXXX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *