INVICTUS – BURST THE CURSE

Condividi questo articolo..
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

La Germania è da sempre fucina di grandi artisti del nostro tanto amato Metal, madre di band che hanno fatto la storia come Helloween o Blind Guardian per citarne giusto due. Nonostante ciò, non smette mai di sfornare figli del metallo puro e questa volta ci ha regalato un EP che, a mio avviso, è solo l’assaggio per un futuro album dei neonati INVICTUS.

Si presentano al mondo della grande distribuzione con un EP di tre canzoni dal nome BURST THE CURSE prodotto e distribuito da METALMESSAGE con il loro Melodic Power Speed Metal di puro stampo teutonico. Una band che però non sembra essere così novizia, difatti suonano assieme dal 2010 senza mai però entrare in studio, fino al 2018 quando ormai avendo trovato il proprio sound hanno deciso di presentarsi al grande mercato con questi ottimi tre brani.

Burst The Curse, che da il nome all’EP, apre le danze a gran velocità e potenza, l’acuto iniziale fa da apripista ad una traccia con riff sostenuti intervallati da da un bridge acustico e melodico per poi avere il picco nei cori potenti del ritornello. Della stessa pasta è il brano di chiusura Someone Out There, il più lungo dei tre in cui non si ha un attimo di pausa, già presa dalla traccia intermedia che è Gaia, una bellissima ballad che come da tradizione inizia in acustico e mette in risalto le capacità vocali di Nico e a farla da padrona, non è un assolo strappalacrime ma una ottima linea di basso di Fabi che accompagna la canzone alla fine.

Un buon inizio per gli INVICTUS che con sole tre canzoni dimostrano di poter dire la loro nel mercato musicale di oggi, in attesa ovviamente di un LP e magari di un tour che li possa far conoscere al grande pubblico, intanto noi ci ascoltiamo il loro EP d’esordio e li aspettiamo.

 

TRACKS:
01. Burst The Curse 02:39
02. Gaia 03:22
03. Someone Out There 05:08

LINE-UP:
Nico • Vocals
Fabio • Guitar
Andi • Guitar
Fabi • Bass
Dave • Drums

Autore dell'articolo: LucaRock

Stay Connected! Stay Rock!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *