IMPRECATION – DAMNATIO AD BESTIAS

Condividi questo articolo..
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

I texani Imprecation tornano in scena dopo ben sei anni dal loro ultimo album Satanae Tenebris Infinita, pubblicando Damnatio ad Bestias attraverso la Dark Descent Records.

Band attiva dal 1991 ma solamente al loro secondo lavoro in studio, gli Imprecation proseguono nel loro già tracciato cammino del death metal. Questo album espande i temi del loro album di debutto, fornendo risultati mortali e satanisti, grazie a tracce come Temple of the Foul Spirit, Morbid Crucifixion e Baptized in Satan’s Blood.

Nel dettaglio, il suono che gli Imprecation hanno generato è caratterizzato da musicalità talvolta lente e armoniose, di stampo prettamente doom, altre volte aggressive, guidate da una batteria veloce. Ogni traccia viene sferzata in maniera selvaggia da un growl maturo, un po’ vecchio stile, e ben controllato.

Uno degli elementi più particolari della band e dell’album sono i cambi di tempo e ritmiche che si trovano spesso all’interno dell’album: questi riescono a spiazzare l’ascoltatore, senza strafare o perdere il filo musicale precedentemente proposto.

Damnatio ad Bestias non è sicuramente l’album che consiglieresti di ascoltare al tuo vicino di casa, ma un album prettamente di nicchia. Se attendevate con trepidazione un seguito a Satanae Tenebris Infinita, oppure apprezzate la blasfemia proposta e band come Infester, Blaspherian o Morpheus Descends, questo album è proprio quello che fa al caso vostro.

Tracklist

1. Temple of the Foul Spirit (5:17)

2. Morbid Crucifixion (3:31)

3. Baptized in Satan’s Blood (5:20)

4. Beasts of the Infernal Void (3:58)

5. Damnatio Ad Bestias (4:23)

6. Dagger, Thurible, Altar of Death (4:18)

7. The Shepherd and the Flock (5:20)

8. Ageless Ones of None (5:05)

Total playing time: 37:12

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *