HAEREDIUM – ASCENSION

Condividi questo articolo..
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Il power metal è un mondo meraviglioso per tanti, un posto abitato spesso da fate e folletti o magari da
guerrieri che lottano guerre contro il male, scenari a metà tra “il Signore degli Anelli” e “La storia infinita”
con quelle epiche cavalcate di batteria, chitarre e tastiere a velocità folle e voci limpide e pulite.
“ASCENSION” fa parte di questo mondo e gli “HAEREDIUM” si danno da fare per rendere il loro
album quanto più fedele a questa linea possibile.
I loro testi pieni di filosofia e con un occhio rivolto alla natura e al meraviglioso mondo che ci circonda,
sono una deliziosa ciliegina sopra un gelato che ha tanto power metal nel cuore e quella vena di folk
che non guasta un prodotto che rischierebbe di sembrare troppo conforme ad uno standard.
Il disco è bello, suonato bene e scorre liscio e senza intoppi. Va detto, per correttezza, che solitamente
questo genere più di altri o lo ami o lo odi senza mezze misure ma anche io, che non sono un grande
ammiratore del genere, devo dire di aver trovato molto interessante il prodotto che esce per “ART
GATES RECORDS” e che suona davvero bene.
Gli “HAEREDIUM” sfoderano un bel disco davvero, i suoni sono chiarissimi e puliti, il sound è
diretto, il risultato è un disco tecnico e molto articolato piacevole e trascinante.
Pezzi come “Merchant of Lies”, “From Silence” o “Wind will Turn” sono veramente belli, la melodia è
sempre presente in maniera massiccia e i frequenti cambi di atmosfera e tempo rendono il tutto assai
interessante.
In complesso la band francese ci sa fare parecchio, tra melodie e pezzi molto power il disco è bello e
senza evidenti pecche o ridondanze che spesso sono presenti nei dischi power metal.
Preciso che sicuramente i cultori del genere troveranno attinenze e similitudini con band di cui il
sottoscritto ignora l’esistenza ma è un po’ il discorso iniziale, è un mondo, e come in ogni mondo le
similitudini ci sono ma, come in questo caso, quando sono frutto di un’idea un po’ diversa, meglio
apprezzarle.
Il disco a mio modesto parere è un bel disco e, qualsiasi cosa pensiate, io resto della mia idea!!!
Ascoltatelo e fateci sapere cosa ne pensate!!!
TRACKLIST
1. Wandering
2. Breathe
3. Images I Recall
4. Merchant of Lies
5. Fall
6. Euforio
7. From Silence
8. Winds Will Turn
9. Alpha Ursae Minoris
10. Joyride
11. Soif d’affronts et de victoires
12. Storyteller

HAEREDIUM

Rémi Bass, Choirs

Alexia Tin whistle, Keyboards, Choirs
Nicolas Drums
Séb Guitars, Vocals
QuentinGuitars, Vocals (backing)

Autore dell'articolo: DaveXXX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *