ELEPHARMERS – LORDS OF GALAXIA

Condividi questo articolo..
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mi accingo ad ascoltare questa nuova fatica del trio sardo “ELEPHARMERS” con estrema curiosità. La band non mi è affatto nuova, ma è la prima volta che mi trovo di fronte ad un loro disco, prima ho sempre avuto occasione di poterli vedere LIVE (terreno dove sono assolutamente micidiali) e devo dire che le attese non sono tradite. 

Il trio colpisce durissimo nel suo stile ibrido tra psichedelia e stoner, pezzi solidi come asteroidi provenienti da chissà quale universo e diretti, senza fronzoli o compromessi. Gli “ELEPHARMERS” si confermano una gran bella realtà e con la nitidezza dei suoni di questo disco è ancora più facile apprezzarli. 

Il lavoro di Maurizio (di cui da aspirante batterista sono un grande fan) dietro le pelli è bellissimo, come al solito semplice e pulito ma incredibilmente d’impatto. Il resto lo fa l’atmosfera che il disco ti crea attorno, suoni e armonie che riportano agli anni 70 ma rivisti e corretti secondo la visione dell’universo di Guido, Maurizio e Andrea. 

Descrivere pezzo per pezzo il disco sarebbe farvi da spoiler e quindi lascerò che siate voi stessi ad analizzare canzone per canzone questa bella opera in studio. Personalmente lo trovo bello e intenso, ha talmente tante sfumature che delineano i pezzi che in media durano tra i 5 e i 10 minuti in cui veramente gli ELEPHARMERS disegnano una nuova galassia fatta di suoni, ritmi e atmosfere che vi porterà a spasso per tutto il background musicale del potentissimo trio isolano. 

In definitiva, semmai ci fosse bisogno di ribadirlo, il disco è una bomba micidiale che sono felice di ascoltare e riascoltare senza smettere.  

Gli “ELEPHARMERS” sono o potrebbero realmente essere tra i “LORDS OF GALAXIA” del genere in questione, senza paura di confronto con nessuno perché i tre spaccano di brutto qualsiasi cosa si mettano a fare, vogliano pestare forte e pesante o ammaliarvi con psichedeliche ritmiche e suoni provenienti dal passato. 

In qualsiasi modo lo vogliate guardare o meglio sentire, il disco si staglia tra le stelle del cosmo, un cosmo in cui siete liberi di vagare, nella nuova galassia che vi faranno esplorare gli ELEPHARMERS. 

 

Tracklist 

 

1 – Ancient Astronauts 

2 – Ziqqurat 

3 – The Flood 

4 – Foundation 

5 – The Mule 

6 – Stars like Dust 

 

ELEPHARMERS  

 

Guido “El Chino” Solinas – Guitar, Vocals, Octaver Bass 

Andrea Cadeddu – Lead Guitar 

Maurizio Mura – Drums 

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *