BOOZE CONTROL – FORGOTTEN LANDS

Condividi questo articolo..
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Le terre dimenticate di cui ci narrano i tedeschi “Booze Control” sono luoghi in cui il sound è marcatamente legato all’heavy metal più classico che si possa immaginare. Quello stile che riprende tutti i fattori che contraddistinguono questa musica e li trasforma in una visione più o meno personalizzata di cosa si intende.

Spicca una voce brillante e pulita e una chitarra distorta e tagliente, con un sound che riporta agli anni 80, ritornelli che si lasciano cantare in scioltezza, il sound è molto diretto e d’impatto. Un bel disco di classic metal in cui i suoni limpidi e chiari fanno apprezzare ancora di più il songwriting delle canzoni.

Attack of the Axeman” potrebbe suonare quasi come un inno, nella parte centrale sembra una delle celebri cavalcate dei grandissimi “Iron Maiden”, salvo poi rientrare nello stile personalizzato dei “BOOZE CONTROL” fino al finale spiccatamente di stampo “Maideniano”.“Lands of the Nameless” parte con un intro di basso e batteria che sembra quasi punk. Il disco è molto vario rimanendo sempre legatissimo ad uno stile se vogliamo semplice ma sicuramente d’impatto e che avrà una ampia fascia di possibili ascoltatori anche tra i non cultori del genere. Le influenze dei Maiden sono evidenti soprattutto negli stacchi e nei pezzi più lenti, ma il disco nel complesso è molto piacevole e non posso che complimentarmi con i 4 ragazzi tedeschi che si cimentano in un genere che ha già detto tanto (probabilmente ha detto proprio tutto!!) ma in cui si cerca ancora un’ispirazione per tirare fuori un disco come questo “FORGOTTEN LANDS” di 10 tracce e quasi 50 minuti di musica che esce per “Gates of Hell Records”.

Se vi piace il metal classico con tanti riferimenti alle band che hanno lanciato nel nostro mondo questo genere, questo è il disco per voi, magari per riportarvi mentalmente agli anni 80 con 39 anni di ritardo!!!

Tracklist

1. Forgotten Lands (3:54)

2. Attack Of The Axemen (4:41)

3. The Nameless (4:09)

4. Of The Deep (5:05)

5. Spellbound (4:03)

6. Slaying Mantis (3:57)

7. Playing With Fire (4:09)

8. Thanatos (4:19)

9. Doom Of Sargoth (4:23)

10. Cydonian Sands (8:08)

BOOZE CONTROL

David Kuri – Guitar / Vocals

Steffen Kurth – Bass

Jendrik Seiler – Guitar

Lauritz Jilge – Drums

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *