BLOOD THIRSTY DEMONS – IN DEATH WE TRUST

Condividi questo articolo..
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Esistono progetti musicali ed esperienze di ascolto che in qualche modo possono cambiare l’approccio che si ha verso la musica. Dopo aver conosciuto quella che in molti chiamano “horror music” da band come Mercyful Fate o King Diamond o perchè no, gli italianissimi Death SS, faccio questa nuova esperienza con i “BLOOD THIRSTY DEMONS”. La band ha una lunga storia, i loro inizi addirittura sono alla fine degli anni 90 quando, il loro chitarrista e creatore “Cristian Mustaine” ispirato da tutta la cultura horror decide che quello è il momento giusto per dare una svolta sonora e di stile alla sua band. 

La svolta è segnata e da quel momento ad oggi i “BLOOD THIRSTY DEMONS” hanno fatto tante cose, nel maggio 2019 esce questo “IN DEATH WE TRUST” per “The Triad Rec.” in collaborazione con “C.M. Releases”. 

 

Effettivamente le atmosfere del disco sono cupe e tetre, un suono molto caratteristico con un organo a cui sono affidate delle intro “My last Minute” e una distorsione che riporta alla memoria le vecchie produzioni di Steve Sylvester e compagnia cantante. Ovviamente, il sound è macabro prova del fatto che i “BLOOD THIRSTY DEMONS” hanno saputo prendere ogni spunto possibile dai mostri sacri da cui la loro musica prende spunto creativo. 

Il disco è bello, l’atmosfera oscura che lo caratterizza è molto particolare e curata. Del resto, Cristian Mustaine che è un “One Man Band” a tutti gli effetti si destreggia egregiamente con tutti gli strumenti, la cosa che mi piace moltissimo è che, in tutto il disco non si cade mai in certe banalità in cui sarebbe facile incorrere scimmiottando in maniera esplicita le band a cui si fa riferimento. 

Il “songwriting” è molto curato, così come la grafica del disco e la sua presentazione con tanto di biografia descrittiva della storia del gruppo, cosa da non sottovalutare quando ci si trova ad esplorare territori musicali che possono essere ostici. 

 

Una menzione particolare va anche alle parti soliste, magari non parleremo di una tecnica paurosa o di finezze, ma per quello che conta, gli assoli sono, come tutto il disco, curati e giusti per ogni canzone, non un riempitivo o una di quelle paraculate messe a caso. “In Death We Trust” è uno dei miei pezzi preferiti, se proprio devo citarne uno. Stupisce e sorprende la conclusiva “…My Soul To Take” con i suoi 14 minuti. 

In definitiva il disco è una bella prova, il suono è robusto e roccioso con una vena di malinconica vecchia scuola che non guasta mai. I “BLOOD THIRSTY DEMONS” o se preferite Cristian Mustaine convincono per sound e attitudine e questo “IN DEATH WE TRUST” è una prova convincente che mi piacerebbe vedere dal vivo, con una band a fianco e con uno spettacolo che riesco ad immaginare come un vecchio e abbandonato teatro horror. 

 

Tracklist 

 

1 – AL II,63 

2 – I’m Dead 

3 – My Last Minute 

4 –  …In Death We Trust 

5 – Message From the Dead 

6 – The Only Road 

7 – Cry on My Tomb 

8 – Killed By the Priest 

9 – …My Soul To Take 

 

BLOOD THIRSTY DEMONS 

 

Cristian Mustaine – All instruments and vocals 

Autore dell'articolo: DaveXXX

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *