AETHER VOID – CURSE OF LIFE

Condividi questo articolo..
  • 15
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    15
    Shares

Da sempre sostengo che nel buon vecchio stivale ci sia un’ottima scena metal underground e questo è uno dei tanti motivi per cui lo sostengo e lo sosterrò sempre. A rafforzare la mia convinzione arriva sulla mia scrivania CURSE OF LIFE, il nuovo e primo lavoro della heavy metal band AETHER VOID, cinque ragazzi modenesi con una grande anima metallica.

Devo essere sincero,questo album mi ha sorpreso. Infatti, dopo aver raccolto qualche informazione sulla band, mi aspettavo un heavy metal classico stile 80-90 e oltre a quest’ultimo, di cui le influenze si sentono, i ragazzi sono riusciti a creare un loro sound, molto più moderno, con il giusto mix tra suoni di generi, probabilmente dati dalle preferenze musicali singole e personali. Troviamo infatti sfumature che vanno dall’heavy al trash, passando dall’alternative al power, il tutto condito dalla voce di Thore, capace di dare la giusta intesità vocale ad ogni brano con pulito, graffiato e growl.

CURSE OF LIFE arriva dopo un cambio di line up e del nome, i modenesi raggiungono così la giusta coesione per poter entrare in studio e registrare questo album d’esordio che esce per REVALVE RECORDS, un ulteriore ottima freccia per il proprio arco, e lo fa con la giusta rabbia, il giusto sound e ottime aspettative per il futuro. Dopo Walking Down The Path, l’intro iniziale, possiamo assaporare dieci brani da ascoltare tutti d’un fiato. Niente è mai come sembra in ogni traccia, per quello ho esordito con il fatto che sono rimasto sorpreso, ma nessun minestrone, qui gli ingredienti sono tutti perfettamente aggiunti al punto giusto. Ottima la capacità di rallentare in What You Reap And Deserve, Faitless Crusade e Misleading Promises, creando la giusta atmosfera in un bridge quasi da ballad o mistico, e mentre Twisted Maze, Golden Blood sono le più spinte, con il loro mix di power e heavy, in cui la doppia cassa di Albi sostiene il gran ritmo dato dalle chitarre di Eric e Bond e dal basso di Bruso, è in Death Wish che si superano, creando un riff duro e deciso in cui l’headbanging è d’obbligo.

Insomma, non manca proprio nulla nel primo full lenght degli AETHER VOID, la linea generale dell’album è buona, sono riusciti a trovare un sound corposo e mai freddo e il lavoro di mixaggio e mastering è ottimo. Il Made in Italy continua a sorprenderci, è ora di sostenerlo, vi consiglio di acquistare, scaricare o di farvi regalare CURSE OF LIFE, e credetemi, non ve ne pentirete.

TRACCE:

1) WALKING DOWN THE PATH (INTRO)
2) GOLDEN BLOOD
3) WHAT YOU REAP AND DESERVE
4) TWISTED MAZE
5) ONE LAST DAWN
6) HOAX
7) FAITHLESS CRUSADE
8) MISLEADING PROMISES
9) DEATH WISH
10) THE ETERNAL CITY
11) ANGELS DIE TOO

Line-Up
Thore – Voce
Erik – Chitarra
Bond – Chitarra
Bruso – Basso
Albi – Batteria

CONTATTI & SOCIAL
E-mail: aethervoidofficial@gmail.com
Facebook: https://www.facebook.com/OfficialAetherVoid/
Instagram: https://www.instagram.com/aethervoid_/
SoundCloud: https://soundcloud.com/user-911901917

Autore dell'articolo: LucaRock

Stay Connected! Stay Rock!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *