GRAMMY AWARDS 2019 – VINCITORI ROCK E METAL

Condividi questo articolo..
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Si è svolta nella notte tra domenica 10 e lunedì 11 febbraio la cerimonia di premiazione dei Grammy Awards 2019, gli “Oscar della musica” arrivati ormai alla loro edizione numero 61.

È stato spettacolo puro allo Staples Center di Los Angeles, grazie alle esibizioni dal vivo dei vari artisti e alla grande attesa per i nomi dei vincitori nelle tantissime categorie – 84 in tutto – dei Grammy Awards, condotti quest’anno da Alicia Keys

Qui sotto i vinicitori delle categorie Rock e Metal.

Migliore canzone Rock: St Vincent – Masseduction

Migliore performance Rock: Chris Cornell – When Bad Does Good

Migliore album Rock: Greta Van Fleet – From the Fires

Migliore performance Metal: High on Fire – Electric Messiah

Ha riscosso particolare ammirazione e anche qualche attimo di commozione il premio a Chris Cornell per la canzone “When Bad Does Good”. Questo inedito è stato pubblicato nella raccolta “Chris Cornell” uscita nel novembre 2018. Il premio è stato ritirato dai figli Toni e Christopher, rispettivamente di 14 e 13 anni, che hanno tenuto un discorso che non poteva che essere e risultare molto commovente.

“Non avrei mai pensato che saremmo stati qui senza mio padre e sono sicuro che ne sarebbe stato orgoglioso e onorato. Ha detto il figlio Christopher. Era conosciuto per molte cose. Era un’icona rock, il padrino del grunge e il creatore di un movimento il cui contributo alla storia della musica ha avuto un impatto duraturo su generi e generazioni. Era anche uno dei più grandi poeti del suo tempo che lo ha reso la voce di una generazione. Ha toccato i cuori di milioni di persone, ma la cosa più importante per cui è noto per noi è per essere stato il più grande dei padri”.

“La sua voce era la sua visione e la sua musica era la sua pace. Questo è per te papà, ti amiamo tanto.” Queste invece le parole della figlia, Toni

Nella sua carriera, Cornell è stato nominato ai Grammy 16 volte. Questa è la sua terza vittoria, dopo i suoi due Grammy con i Soundgarden nel 1995 per la Best Metal Performance (“Spoonman”) e la Best Hard Rock Performance (“Black Hole Sun”).

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner" o qui.

 

Qui sotto la canzone premiata:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner" o qui.

Di seguito il video della premiazione degli High on Fire, miglior metal performance, presentati sul palco da Shaggy.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner" o qui.

Infine qui sotto la playlist completa dei grammy’s:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner" o qui.

Open in Spotify

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *