CHRYSARMONIA: Intervista alla leader e cantante VANIA GUARINI

Condividi questo articolo..
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Amici di Rocker Stage, abbiamo fatto due chiacchiere con Vania Guarini, leader e cantante dei “CHRYSARMONIA”.

Chi sono i Chrysarmonia?

Intanto ecco i nomi dei componenti

Vania Guarini: Voce, composer testi e musica

Davide Paggiarin: Chitarre

Simone Pampuri: basso

Fabio Chiappella: batteria

 

Siamo di Milano e Pavia e  iniziamo a suonare così per hobby, circa 10 anni fa come tanti altri, con la passione che avevamo fin da ragazzini.Ognuno di noi ha studiato e ancora sta studiando il proprio strumento. Io oltre a canto, che ancora studio, ho studiato pianoforte, chitarra, armonia e teoria.

4 anni fa, ho cominciato a comporre i miei brani, ma solo 2 anni fa quando è arrivato Simone come nuovo bassista, abbiamo deciso di darci seriamente agli inediti.

Così a giugno 2018 ci siamo messi sotto con la produzione dei primi 4 brani. Ci siamo appoggiati alla Associazione Culturale After Life, dove abbiamo la sala prove.

All’inizio pensavamo di registrare per noi, senza mettere on-line i brani, solo per avere un ricordo. Poi però le persone che ascoltavano i pezzi ci hanno convinto a metterli in rete, sui vari canali digitali. Abbiamo aggiunto la cover “Calm The Fire” come tributo agli Alter Bridge che sono la mia band di riferimento. E così è nato “Metamorphosis”.

 

Perché il nome “Chrysarmonia”:

È stato il lavoro di una notte. Volevo un nome che rappresentasse una metamorfosi. Per noi è stato un cambiamento voluto e ottenuto in relativo poco tempo, ma sofferto. Siamo appena all’inizio di questa metamorfosi e chissà cosa uscirà dalla nostra Crisalide.

 

Che musica influenza le vostre composizioni?

Abbiamo 4 diversi stili, siamo molto diversi ma anche molto simili. Ci piacciono diversi generi musicali, ma siamo in grado di farli coesistere nelle nostre canzoni. Probabilmente questo rende il nostro stile unico, non facile da etichettare. Come facilmente intuibile all’ascolto, la chitarra è blues, la batteria è Metal, la voce è soul e il basso fa da collante, eclettico come pochi.

 

Cosa pensi della scena italiana e quali le band che ti piacciono di più nella vostra zona:

Siamo esterofili, inutile negare che tutti e 4 ascoltiamo principalmente musica angloamericana. La scena italiana non riserva particolare attenzione al Metal o al rock in generale. Penso che i più rappresentativi e conosciuti siano i Lacuna Coil.

L’underground però è parecchio vivo! Ci sono gruppi decisamente ottimi, che abbiamo imparato ad ascoltare solo ora, perché partecipiamo ai festival con loro magari, o grazie  alle trasmissioni radiofoniche che passano underground e non solo i grandi gruppi esteri più conosciuti.

 

Parlaci di come sarà il vostro primo Full length:

Ci siamo prefissati di fare uscire il nostro prossimo LP “Evolution” entro il 2020.

Conterrà 10 brani, di cui 6 nuovi e i 4 del nostro EP “Metamorphosis” che registreremo nuovamente, con le nuove sonorità che abbiamo acquisito nel tempo. Sarà prodotto dalla Rec Lab di Larsen Premoli, e contro ogni moda, verranno usati i vecchi metodi: in ANALOGICO. Vogliamo far sentire tutto il calore e tutti i nostri colori nei nostri brani.

Ci chiuderemo in studio per la registrazione del primo brano il 16 e 17 giugno.

 

Attività live, quali sono i progetti futuri?

PROSSIMI LIVE:

01 Giugno – Black Night di Zibido San Giacomo (MI)

22 Giugno – Craft Beer Festival a Settimo Milanese

28 Giugno – Alcatraz Milano x Finale Emergenza Festival

27 Luglio – Dorno – Allo Chalet di Dorno (PV)

Ringraziamo Vania e speriamo di incontrarli presto live con i suoi CHRYSARMONIA!

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *